Archivi tag: Marijuana

Smoke the vote

E Obama ce l’ha fatta un’altra volta, auguri.

Restiamo in attesa di una donna alla prossima tornata e più precisamente la moglie dell’ex presidente Bill Clinton sempre che non ci resti poco più di un mese su questo pianeta come i Maya vorrebbero.

Ma la vera notizia sfiziosa non sono le elezioni presidenziali ma i 176 referendum che sono stati votati in diversi Stati e alcuni di questi in particolare.

Lo stato di Washington e il Colorado dicono sì alla liberalizzazione della marijuana per ”uso ricreativo”, il Massachusetts la approva per “uso terapeutico”, nel Maryland e nel Maine via libera alle nozze gay, mentre in Florida si mantiene il finanziamento pubblico all’aborto.

Da oggi Washington e Colorado sono i primi stati americani ad autorizzare la produzione, la vendita e il possesso a scopo di piacere personale, basterà averne meno di 28 grammi per non incorrere in sanzioni, meglio di Amsterdam dei tempi d’oro.

A Los Angeles gli attori porno saranno obbligati a usare il preservativo, si presume andranno in altri Stati a girare in modo da non togliere “valore” alle loro performance oppure chiederanno aiuto a Obama visto che secondo un sondaggio il mondo del porno per ben il 68% ha votato Barack.

Infine in California hanno detto di no all’abolizione della pena di morte, si fossero fumanti una canna forse avrebbero visto la cosa diversamente.


Tunnel

Signora mia ha visto?

Eh si, lo dicevo io che c’era qualcosa sotto

Eh già ma così grossa, eddai

Non è possibile che nessuno sapesse niente

Ma no signora in Italia tutti sanno tutto è che ci vuole tempo per le indagini, per le prove, …per trovare i colpevoli

Si ma i colpevoli li hanno trovati?

Bho!

Ma ora che fanno?

E chi lo sa?

Mica possono bruciarla

Non credo

Ma no signora sarebbe una pazzia anche se a pensarci bene…male non farebbe

Ma che dice?

Allora la venderanno

Non credo che possano

Ma vedrà che una soluzione si trova

Magari può servire per uso medico

Eh si ho letto

Tanto per fare del bene a qualcuno che soffre…

Brava signò, questa si che è una bella idea

Tanto fumo e poco arrosto, come al solito

La notizia da lastampa.it del 13 agosto

“Roma. Un tunnel di oltre un chilometro diventato un laboratorio per produrre marijuana attraverso un’alchimia di tecnologia, scienza e segretezza. I grossisti della marijuana a Roma operavano come talpe sotto terra, a poca distanza dai caveau della Banca d’Italia, all’interno di uno scavo nel quartiere di Tor Pignattara ricavato negli anni ’30 per il progetto di una metropolitana in epoca fascista. (…)

All’interno c’erano cisterne d’acqua, reagenti chimici, costose lampade alogene, coltivazioni artificiali, impianti di essiccazione e trituratori: in circa 7mila metri quadrati, in cui era stata allestita la serra per la coltivazione e la lavorazione della droga, gli operai dello stupefacente lavoravano come minatori producendo quintali di marijuana,(…) Ne sono stati sequestrati sul posto 340 chili per un valore di tre milioni di euro e con droga in centinaia di dosi confezionate sottovuoto. (…)”Leggi tutto