Bio

Io mangio prevalentemente bio, con equilibrio fra verdure, frutta e proteine animali, spesso prodotti a km zero e sempre prodotti secondo la stagionalità, mai zuccheri raffinati, spesso farine di kamut e farro sempre olii di qualità, mai olio di palma, quasi sempre da produzione in casa anche di pasta, pane, pizza e dolci.

Ma quando trasgredisco lo faccio da imperatore sul triclivio. Succede di rado ma quelle volte se ne parla per giorni. Io ho un passato da secco che ingurgitava quantità di cibo pantagrueliche  e quindi era sottovalutato dai mangiatori sovrappeso salvo poi ricredersi quando aprivo le mandibole. Restano storiche diverse mangiate come il buffet di Las Vegas (già oggetto di un pezzo su questo blog), il plateau Royal di frutti di mare e crostacei che faceva fermare la gente in strada a far fotografie da quanto era grande rispetto al minuscolo tavolino da due, oppure l’intera anatra laccata alla cinese dopo antipasti e zuppe varie o le 24 ostriche seguite da un primo e un’intera aragosta che mi sono costate un quasi infarto. Oggi mi sono ritirato a vita più adatta alla mia età per cui solo saltuariamente mi esprimo a buoni livelli ma comunque ormai lontani dai fasti di un tempo.

Stasera, per esempio, alette di pollo al forno macerate nella nostra speciale marinatura (aglio, olio sale peperoncino, salsa di soia, senape, ketchup, miele, zenzero, limone, rosmarino, alloro, salvia…) marinatura di almeno 6 ore poi in forno per circa 40 minuti a 210 da servire rigorosamente con patatine fritte ben salate e fiumi di birra ghiacciata, se vi piace rossa.

Ci vuole il doppio del tempo che impiegate a mangiarle per lavarvi le mani e pulirle dalla colla colesterolica.

Non ho pensato a postare una foto, ora servirebbe una gastroscopia e non mi pare elegante. Buonanotte e non sono sicuro sogni d’oro, almeno per me.

 

Informazioni su finiscetuttoinvacca

scrivo per mestiere e per divertimento. il resto lo scoprirete leggendo questo blog Vedi tutti gli articoli di finiscetuttoinvacca

One response to “Bio

  • laura

    in effetti avresti potuto vincere il piatto del ” buon ricordo “, nel senso: ci piace ricordarlo così…
    p.s. io passata di zucca!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: