Google

Google è un motore di ricerca fantastico che si basa su un algoritmo impressionante che elabora miliardi di miliardi di dati per giungere a dare la corretta risposta a ogni ricerca.

Ma Google non è un uomo è un motore di ricerca che cataloga e indicizza. Non è intelligente è organizzato e noi, essere umani, associamo la sua presunta intelligenza alla capacità di trovare quello che gli chiediamo.

Noi che non troviamo neppure i nostri calzini nel primo cassetto del comò dove stanno da sempre pensiamo a Google come l’intelligentone degli intelligentoni, ma non è così e posso dimostrarlo.

Se chiedete a Google di cercare “google” lui vi rimanda sulla pagina dove siete già e poi, man mano in altre pagine…”maps”, “translate”, “images”, “news” ma lui non sa che cosa è lui stesso. O qualcuno parla di lui o lui, che è il sito più cliccato al mondo, non sa cosa fa. Sa moltissimo di se statistiche, applicazioni, definizioni enciclopediche ma non cos’è.

Allo stesso modo se scrivete “ricerca” e poi cliccate cerca, lui (inteso come google.it) al primo posto rimanderà google.it perché lui sa che è usato per cercare ma non perché sa che è lui stesso a cercare, non conosce il concetto di cercare.

Se io metto “cerca” e voglio sapere la definizione della parola cercare non avrò da google una risposta pari alla sua presunta intelligenza. Lui mi proporrà di cercare delle cose “farmacia, indirizzi, scuola, ristorante, immagini,…” ma non di cercare “cerca”. Perché sono molte più le persone che cercano una farmacia, degli indirizzi, un ristorante di quanti cercano “cerca”.

Quindi google si comporta come un potenziatore di parole chiave e privilegia ciò che è più cercato non quello che può essere più utile cercare, non è intelligente è calcolatore.

A chi obietterà che si può fare una migliore ricerca propongo di cercare “significato di cerca” e allora google ci manderà alla categoria di vocabolari dove la parola cerca è ripetuta molte volte ma non ci indirizzerà a un vocabolario dove trovare la risposta al significato di “cerca”.

Quindi se Google dovesse cercare i calzini nel primo cassetto del comò dove sono sempre stati lui li troverebbe ma non saprebbe cosa farsene perché oltre a non possedere piedi non possiede una coscienza di se stesso.

Google non saprebbe chi è google se qualcuno non lo avesse scritto sul web.

Informazioni su finiscetuttoinvacca

scrivo per mestiere e per divertimento. il resto lo scoprirete leggendo questo blog Vedi tutti gli articoli di finiscetuttoinvacca

3 responses to “Google

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: