Ipocrita

Il bello, il brutto e l’ipocrita. Ognuno di noi appartiene a una di queste categorie, meglio a due.

Il disagio di essere brutti è un disagio sociale che appartiene al modello della nostra cultura occidentale.

Il modello contemporaneo associa al fatto di essere belli la possibilità di mercificare la propria bellezza per ottenere qualunque risultato. Non devo citare format televisivi, libri, presidenti del consiglio o pensatori per avvallare un concetto tanto chiaro da essere comprensibile universalmente.

Qualche anno fa ancora si associava il concetto di pudore alla bellezza e di venerazione contemplativa della stessa. I modelli più belli diventavano statue di marmo scalpellate dagli artisti per essere meritoriamente immortali o sonetti per sempre letti. Il corpo assumeva un significato superiore alla moneta di scambio. Se allora il corpo era anche tempio oggi noi in ogni angolo di quel tempio defechiamo e uriniamo sottoponendo  i nostri corpi a sanguinarie operazioni, torture insopportabili e spese ingenti per aderire a schemi estetici collettivi che delineano il modello di bello.

Ma è così naturale essere agevolati dall’avvenenza che anche i bambini belli lo sanno e usano armi subdole e fraudolente ma non dovremmo dimenticare che i brutti ne usano altre, altrettanto colpevoli.

Ma su tutti, belli e brutti, esiste la categoria degli ipocriti, ne belli ne brutti, ma capaci di parole di conforto. Loro negheranno l’esistenza di belli e di brutti e unificheranno tutti, omologandoli in una grande famiglia universale che chiameranno, a seconda dell’inclinazione personale, “fratelli”, “figli di dio”, “uguali”, “pari” dimenticando, con colpevole smemoratezza, che se esistessero condizioni di equilibrio si manifesterebbero anche in pari opportunità semplici e quotidiane.

Tutto questo per chiedere, ove fosse possibile, a chi si occuperà dell’ Armaggedon di non risparmiare dal bruciare di fuoco purificatore chi ammiccherà e chi userà la seduzione dell’intelligenza per salvarsi ma soprattutto di metterci un pochino più di impeto per gli ipocriti, così, tanto per dimostrare che l’equilibrio in vicende di esseri umani non esisterà mai.

Grazie.

Appendice serale: il semplice rimedio per le ragazze brutte

Lo so sono stronzo.

Informazioni su finiscetuttoinvacca

scrivo per mestiere e per divertimento. il resto lo scoprirete leggendo questo blog Vedi tutti gli articoli di finiscetuttoinvacca

One response to “Ipocrita

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: