Santi

La messa è finita andate in pace.

Dio è stato chiamato in causa da tutti a ricavare lo spazio di un benevolenza altrimenti negata dagli uomini, dai critici, la peggior razza di esseri umani. Perchè pur sempre di un santo si tratta, San Remo, appunto.

Santi ce ne sono di molti tipi e per tutti i gusti, ma San Remo è un santo speciale, mediatico, mondano, canterino, gioviale, almeno così ci fa comodo vederlo, vestito da sera con l’aureola sfavillante mente scende il Gran Scalone con un microfono in mano.

In realtà San Remo non ha nulla a che fare con le canzoni più con i poveri e le vedove.

L’originale è San Romolo, detto “Remo”, vescovo di Genova nell’anno 641, vissuto e morto a Villa Matuzia, antico nome della città di San Remo che da lui cambiò poi nome.

Quindi è a lui che rivolgiamo la preghiera per i poveri di spirito e per le vedove del buon gusto che hanno popolato, non solo sul palco, questa edizione.

Sempre se i Maya non sbagliano archiviamo la 62°edizione del festival della canzone italiana senza attendere la prossima.

Buona domenica.

Advertisements

Informazioni su finiscetuttoinvacca

scrivo per mestiere e per divertimento. il resto lo scoprirete leggendo questo blog Vedi tutti gli articoli di finiscetuttoinvacca

One response to “Santi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: