Caselle

Sono negato in burocrazia e mi infastidisce compilare moduli, rispondere a domande, riempire caselle, detesto gli schemi. Irrimediabilmente mi distraggo e devo cancellare e riscrivere.

È una specie di tortura. Sbaglio già la prima casella che dice NOME e io scrivo nome e cognome oppure solo cognome, poi sotto leggo cognome e allora correggo.

Oppure in “indirizzo” metto anche il numero civico che invece è da parte e se non lo metto poi non c’è dopo e non ho più spazio per scriverlo nella riga superiore dopo la via.

Il Cap spesso non me lo ricordo e metto quello generale della città.

Il codice bancomat lo dimentico a fasi alterne.

Il numero di telefono di casa ormai l’ho imparato, quello del cellulare ogni tanto me lo dimentico. Non mi ricordo mai il civico di dove lavoro ma lo so riconoscere e arrivo sempre nella mia stanza.

Le pass, tutte diverse, delle mille cose alle quali sono iscritto me le ricordo, poi improvvisamente le scordo e soprattutto scordo dove le ho archiviate.

Poi ritornano alla mente, quando non servono più.

I nomi delle vie in generale non li conosco e procedo ad esercizi commerciali – sai lì dove c’è il calzolaio a fianco alla panetteria che fa la focaccia buona – …così capisco, altrimenti entro nel panico e il mio neurone navigatore perde i contatti con la realtà.

A nulla serve la tecnologia che non mi semplifica ma mi complica nel dovermi ricordare come fare a farla funzionare.

Il mio cervello è come un Commodore 64, perciò non si può pretendere che elabori dati così complessi e inutili velocemente quando tutta la memoria è impegnata altrove, chissà poi dove.

Informazioni su finiscetuttoinvacca

scrivo per mestiere e per divertimento. il resto lo scoprirete leggendo questo blog Vedi tutti gli articoli di finiscetuttoinvacca

5 responses to “Caselle

  • laura

    sono anni che mi chiedo, dove??????????

  • Alessandro

    Guarda che forse è il freddo, fatti un grappino! A proposito buona serata e grazie ancora dell’invito!

  • zia di Lothar

    come ti capisco!!!
    Sono più vecchia e quindi posso dire, senza ombra di smentita, che Il mio cervello è come un vecchio pallottoliere.
    La tua memoria è impegnata altrove, la mia è stata data per dispersa tanti anni fa, anche quella fotografica mi ha abbandonato.
    Le varie password oramai sono sempre la stessa, a volte raddoppiata se richiedono più caratteri e preferisco non iscrivermi se dicono che non è sicura!
    Ti sei mai cercato sull’elenco telefonico per ricordarti il tuo numero? io si.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: