Scrivere

Se cercassi di essere meno melanconico e triste quando scrivo lo farei sforzandomi di pensare alle cose da scrivere. Insomma sarebbe un lavoro. Ma se ho deciso di aprire un blog è per crearmi un’ennesima possibilità per non lavorare e per scrivere quello che provo non quello che sarebbe bello leggere.

È il mio punto di vista, sono io stesso. Se fossi letterato, sarebbe uno stream of cosciousness.

Se non penso a come dovrei rendere migliore il mio pensiero ma mi limito a raccontarlo tutto fluisce naturalmente e senza incepparsi anche se, talvolta, per chi legge, diventa un po’ cupo. Ma io in fondo in fondo non mi sento cupo e neppure sconfitto.

Le parole mi sono sempre venute così, bussando alla mia testa con l’urgenza di farsi aprire e le parole di questo periodo dell’anno esprimono un torpore di fondo, una leggera anestesia e nessuna voglia di essere organizzate in racconti positivi.

Il che non vuol dire che io stia male, tutt’altro, direi che, invece, sto piuttosto bene, ma il mio ottimismo non consiste nel vedere il bicchiere mezzo pieno ma nel trovare nel bicchiere ancora un sorso d’acqua quando ho sete.

Annunci

Informazioni su finiscetuttoinvacca

scrivo per mestiere e per divertimento. il resto lo scoprirete leggendo questo blog Vedi tutti gli articoli di finiscetuttoinvacca

One response to “Scrivere

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: